COME PROGRAMMARE IL BENESSERE ATTRAVERSO L’ALIMENTAZIONE

Oggi tutti parlano di alimentazione, ma come possiamo distinguere le fonti attendibili da quelle non attendibili? La prima cosa da fare è distinguere chi promette miracoli attraverso l’uso di un determinato prodotto, da chi invece propone un percorso fatto di scelte precise sulla base di evidenze scientifiche, stili di vita salutari e presa di coscienza.

Il nostro nuovo servizio di educazione nutrizionale, incentrato sull’azione dinamico-specifica degli alimenti, permette di:

– prevenire e migliorare gli stati di sovrappeso e obesità che sono fattori di rischio per l’insorgenza di disturbi acuti e cronici anche gravi
– intervenire sul controllo dell’infiammazione che rappresenta la base di ogni disturbo, dai dolori muscolari ai problemi digestivi fino ai disordini emotivi
– individuare i fattori che determinano lo stato nutrizionale a partire dagli stili di vita e dalla gestione dello stress

Il servizio di educazione nutrizionale si articola attraverso un primo colloquio iniziale dove vengono messi a fuoco gli obiettivi da raggiungere e dove viene concordato il percorso più idoneo, personalizzato sulla base delle esigenze di ogni singola persona.
A seguire, con cadenza mensile, sono previsti incontri di controllo dove vengono esaminati i risultati raggiunti e, all’occorrenza, apportati miglioramenti utili al completamento del percorso intrapreso.

STRESS E OBESITA’: UN PROBLEMA AFFRONTATO SOLO A META’
Sottoposto a uno stimolo stressogeno, il sistema nervoso centrale attiva tutta una serie di meccanismi per fornire risposte adeguate a un pericolo, reale o percepito che sia. In altre parole quando viviamo una situazione di disagio oppure quando immaginiamo un ostacolo insormontabile, il nostro organismo reagisce difendendosi, e lo fa in maniera del tutto autonoma, indipendentemente dalla nostra volontà.
L’ipotalamo, una zona del diencefalo estremamente complessa, è la chiave per comprendere la risposta allo stress attraverso la regolazione dell’assetto ormonale. Nelle situazioni di stress cronico, l’ipotamolo produce un ormone di rilascio che stimola l’ipofisi a rilasciare nel sangue l’ormone adrenocorticotropo (ACTH) il quale a sua volta induce le ghiandole surrenali a secernere cortisolo.
E’ proprio il cortisolo a dare luogo a quella che viene definita “seconda risposta allo stress” in quanto:
– innalza il livello degli zuccheri e degli acidi grassi nel sangue, a scapito delle proteine
– innalza la pressione sanguigna
– inibisce la digestione
– rallenta la guarigione delle ferite
– inibisce le pulsioni sessuali
Alla luce di tutto questo affrontare sovrappeso e obesità soltanto dal punto di vista alimentare è riduttivo, per quanto corretto ed essenziale. Si rischia, come spesso accade, di affrontare il problema soltanto a metà, a volte aggiungendo una nuova dipendenza che a lungo andare non apporta nessun giovamento: l’abuso di integratori.
E’ il caso delle cosiddette diete yo-yo dove ad una fase iniziale che coincide con la perdita di peso indotta, ne subentra una successiva (che di solito coincide con l’interruzione dell’assunzione di polverine) dove i chili vengono sistematicamente ripresi con gli interessi. Questo accade sostanzialmente perché non si è intervenuti sulla risposta allo stress e soprattutto non si è provveduto a scaricare le tensioni accumulate negli anni che hanno mantenuto attivo l’asse ipotalamo-ipofisi-surrenali.
Una volta somatizzata, ovvero avvertita come sintomo fisico permanente, la risposta allo stress cambia letteralmente la forma del nostro corpo che con il tempo perde o riduce alcune funzionalità. E’ dal corpo che dobbiamo ripartire, oltre che da un’alimentazione sana, funzionale e personalizzata, se vogliamo tornare in salute. E’ li che si sono cronicizzate le tensioni che devono essere ridotte attraverso opportune tecniche di rilascio. Perché perdere peso dev’essere prima di tutto una conseguenza di un ritrovato senso di benessere Psico-Fisico-Muscolare e non solo uno scopo.

Per maggiori informazioni e per fissare un appuntamento potete contattare la nostra segreteria al n. 3474087058 oppure inviare un’e-mail a lenergiavitale@hotmail.it